LO STATO È SEMPRE DI DIRITTO

Nell’odierna «commovente» cerimonia di commemorazione delle vittime del terrorismo, il Presidente della Repubblica ha tenuto a precisare, con inaspettata veemenza (segno di una presidenziale coda di paglia?), che il terrorismo in Italia è stato battuto nel pieno rispetto dello Stato di Diritto, ossia senza ricorrere alla legislazione speciale.

Per certi versi concordo con questa tesi, ma sulla base di un ragionamento affatto diverso. Infatti, io sostengo che le cosiddette «leggi eccezionali» varate in Italia – ma anche in Germania – negli anni Settanta del secolo scorso dal governo di «Solidarietà Nazionale», con l’approvazione quasi unanime del Parlamento, non solo non rappresentarono una «sospensione» dello Stato di Diritto, ma piuttosto realizzarono un suo ulteriore rafforzamento. Questo semplicemente perché la sospensione del Diritto equivale alla sospensione dello Stato tout court. Lo Stato è sempre di Diritto.

Al contrario di quanto pensano gli Scienziati della Politica e del Diritto, ciò che conferisce legittimità alle leggi, «normali» o «eccezionali» che siano, è la prassi del Dominio, con le sue complesse e mutevoli esigenze di controllo sociale, e non certo il morto formalismo di una Carta Costituzionale chiamata a ratificare il mitico «Patto Sociale».

La stessa violenza connaturata al Potere Sovrano rappresenta il respiro del Diritto: essa si espande e si contrare sempre di nuovo per assicurare nelle diverse circostanze la migliore ossigenazione al Corpo Sociale. Chi nutre delle illusioni intorno alle cosiddette «garanzie democratiche» farebbe invece meglio a non prenderle troppo sul serio, magari solo per non offrire al Moloch facili pretesti di aggressione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...