IMPOTENTI TAMBURINI DELLE POTENZE SOCIALI

Dedico i passi di Adorno che seguono ai feticisti della democrazia, ovunque essi militino nel vasto e arabesco panorama politico del Bel Paese (o Miserabilandia che dir si voglia); in particolare a coloro che, a «Destra» come a «Sinistra», ancora nel XXI secolo e contro ogni più cinica evidenza, si illudono che il politico debba e possa avere, nella società fondata sul calcolo economico, preminenza sull’Economico, e sbraitano contro i «Mercati» e i «Poteri Forti» che hanno usurpato la Sovranità Nazionale dell’italica Patria. Peraltro proprio all’apice dell’orgasmo celebrativo Unitarista!

«La nemesi immanente di Hitler è questa: che egli, il boia della società liberale, era troppo “liberale” per capire come altrove, sotto il velo del liberismo, si costruisse l’irresistibile supremazia del potenziale industriale. Hitler, che scrutò come nessun altro borghese quel che c’è di falso nel liberalismo, non comprese fino in fondo la potenza che gli sta dietro, cioè la tendenza sociale di cui egli stesso non che il tamburino … La stoltezza di Hitler è stata un’astuzia della ragione» (Minima moralia, p. 118, Einaudi, 1994).

Non fatevi sviare dall’analogia, che appare fin troppo distante, sotto ogni rispetto, tra l’epoca del Führer e quella dell’Ex Cavaliere Nero di Arcore: al di là delle apparenze e mutato quel che c’è da cambiare, quei passi parlano di noi, dei nostri critici tempi. Se, per ipotesi, il mondo improvvisamente impazzisse, e tuttavia non trovasse la forza materiale e spirituale di rovesciare se stesso; e se, per la solita bizzarra astuzia del dominio, il più formidabile dei Nostromi – e quindi non sto parlando di me! – venisse a trovarsi al vertice del Potere Politico, credete davvero che il suo destino potrebbe essere diverso? E credete che il Gran Nostromo potrebbe recitare una parte diversa da quella di tamburino delle Potenze Sociali che l’hanno scaraventato, più o meno democraticamente, al potere? Non fatevi illusioni!

Il baffino non fa un Führer…

Per quanto riguarda l’attuale situazione italiana non ho che da rinviare il cortese lettore a Spettri di Berlinguer. Infatti, dove c’è aria di austerità e di sacrifici aleggia lo Spettro del sardo Enrico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...