DUE PESI, DUE MISURE…

E l’Imperialismo (democratico) va!

 

zumwalt-3217411. Peso massimo. La Zumwalt, orgoglio americano

«La marina militare americana sabato ha battezzato il nuovo cacciatorpediniere “Zumwalt”, nave di ultimissima generazione, costata oltre 3 miliardi di dollari, lunga 185 metri, larga 80, costruita in modo di essere il meno possibile visibile ai radar nemici. Porta un nutrito arsenale e un sistema particolare permette di sparare un razzo, guidato da computer, che riesce a colpire bersagli a 60 miglia di distanza. Possiede una centrale elettrica in grado di produrre energia sufficiente ad alimentare il futuro cannone elettromagnetico, già testato e letale, che spara un proiettile a sette volte la velocità del suono. Questa estate si effettuerà anche il test di un’arma laser, guidata dall’equipaggio attraverso una consolle come fosse un videogame, e progettata per eliminare le minacce di droni e motoscafi. I marinai vivranno e lavoreranno in modo più confortevole, poiché ci sarà bisogno della metà delle persone all’opera: telecamere e monitor controlleranno la situazione all’esterno. Le missioni cruciali costeranno dunque meno. Se tutto va come previsto, la “Zumwalt” entrerà in azione nel 2016 e sarà la nave da guerra più potente del pianeta» (da http://www.dailymail.co.uk).

 

imagesQKRDDH4A2. Peso medio – o piuma? La Cavour, orgoglio italiano

«Nostre fonti danno come rientrata nel porto di Taranto, dopo una lunga crociera di 5 mesi nell’ambito della Campagna del 30mo Gruppo Navale “Il Sistema Paese in movimento”, la portaerei italiana Cavour, dove sarà interessata ai lavori per poter imbarcare gli F-35. Principalmente riguarderanno il ponte di volo, il quale dovrà essere allungato per consentire il decollo degli aeromobili, ed il rivestimento che sarà implementato con un materiale resistente al calore emesso dall’apparato propulsivo F136. Questo, di fatto, conclude la diatriba sull’acquisto del caccia di fabbricazione statunitense, dove compartecipano, al secondo livello produttivo, le industrie italiane con investimenti pari ad oltre 2 miliardi di dollari. In conclusione, in un quadro di alleanze strategiche e dinamiche economiche a livello globale, l’F-35, benché pieno di difetti, sembra essere l’unica soluzione per recuperare il terreno perso dall’Aviazione di Marina negli impegni presenti e futuri della compagine militare italiana a garanzia e sostegno della democrazia e libertà nel mondo» (da Notizie Geopolitiche).

Nel suo piccolo, anche l’Imperialismo tricolore fa progressi nella meritoria opera di «sostegno della democrazia e libertà nel mondo». Anche i sacri e inviolabili “diritti umani” naturalmente si sentono più garantiti e sostenuti quando l’Imperialismo democratico nuota nelle acque sempre più agitate di questo pianeta. Sapere poi che Il Sistema Paese [è] in movimento, beh, questa notizia mi riempie di italico orgoglio. E mi vien voglia di licenziare l’internazionalismo proletario (che cosa antica!) per abbracciare la più realistica e virile bandiera del Sovranismo. Abbasso la Zumwalt! Viva la Cavour! E poi, vogliamo parlare della linea estetica delle due navi? Non c’è confronto! In fatto di design non ci batte nessuno. O no?

Annunci

2 thoughts on “DUE PESI, DUE MISURE…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...