LA SERIETÀ AL POTERE: ECCO L’AMERICA (PRIMA POTENZA IMPERIALISTA MONDIALE) CHE PIACE AL PROGRESSISTA CHE PIACE.

«Il regista Spike Lee, indiscusso punto di riferimento del cinema afroamericano, ha festeggiato la vittoria di Joe Biden insieme a decine di sostenitori per le strade di Fort Greene, quartiere di New York. Davanti all’abitazione del cineasta afroamericano si è tenuto un vero e proprio raduno e il regista ne ha approfittato per stappare una bottiglia di champagne per celebrare l’evento. In tarda serata, Spike Lee, microfono in mano, ha dichiarato davanti alla folla in festa: “Negli ultimi quattro anni siamo stati lo zimbello del mondo. Ci ridevano dietro, ma oggi non ridono più. L’America è tornata. Gli Stati Uniti hanno fatto la dannata cosa giusta!”» (La Repubblica).
«L’America è tornata»: perché, se ne era andata? «L’America è tornata»: debbo fare gli scongiuri? Aspetto con trepidazione la domanda del solito buontempone (diciamo così) progressista: «Ma allora preferivi Trump?» Credo di fare la dannata cosa giusta stendendo un velo pietosissimo su questa eventuale ingenua (diciamo così) domanda.

Un pensiero su “LA SERIETÀ AL POTERE: ECCO L’AMERICA (PRIMA POTENZA IMPERIALISTA MONDIALE) CHE PIACE AL PROGRESSISTA CHE PIACE.

  1. COMMENTI DA FACEBOOK:

    S. B.: Da Trump a Biden: dalla guerra commerciale alla guerra militare.

    M. L.: “Quelli che credono che ci sia sempre la possibilità di scegliere il male minore dovrebbero anche tenere in conto che al peggio non c’è fine.” (cit.)

    L. B.: IL PARTITO DEMOCRATICO: UN PARTITO DI WALL STREET E DEI VERTICI MILITARI. Gli otto anni dell’amministrazione Obama, in cui Biden era vicepresidente, sono stati anni di massiccio trasferimento di ricchezza ai ricchi a seguito della crisi economica e finanziaria del 2008. È stata l’eredità di Obama, insieme al carattere di destra e militarista della campagna di Hillary Clinton, che ha permesso a Trump di assumere una posizione demagogica come oppositore dello status quo. Il Partito Democratico è un partito di Wall Street e dei vertici militari. La raccolta fondi di Biden nel terzo trimestre ha beneficiato di un afflusso di denaro dal settore finanziario di più di 50 milioni di dollari, contro i 10 milioni di Trump. Da quando la grande borghesia darebbe denaro gratis? Sarebbe dunque Biden il male minore, il rappresentante di cartone di una fazione di milionari e di guerrafondai? Per gli americani non cambierà nulla, né l’imperialismo americano cambierà di segno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...